vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Servizio Fauna Selvatica ed Esotica (SeFSE)

Il Servizio Fauna Selvatica ed Esotica esprime due ambiti principali di attività. Il primo si occupa della cura di mammiferi, rettili ed uccelli domestici (es Conigli, Cavie, Criceti, Pappagalli, Rapaci, Tartarughe, Geki, serpenti etc.) così come della medicina degli altri animali esotici, da zoo o tenuti in bioparchi. Questa branca del servizio cura la fauna selvatica per i Centri di Recupero aiutandoli alla riabilitazione ai fini della reintroduzione in natura.

Il Servizio Fauna Selvatica ed Esotica svolge parallelamente attività di Laboratorio di Ricerca nell’ambito della Medicina della Conservazione con progetti internazionali su specie in via di estinzione (Costarica, Siberia) e ancora studia in natura l’ecologia dei patogeni con particolare riguardo ai sistemi naturali di trasmissione tra patogeno, ospite e ambiente anche in funzione dei cambiamenti biologici ( specie aliene), ambientali e climatici). Il SeFSE studia la Gestione sanitaria e demografica della fauna selvatica e si occupa di divulgazione scientifica su fauna e ambiente.

Servizio di Fauna selvatica ed esotica sul National Geographic.

Dare il pane agli uccelli selvatici che frequentano le mangiatoie in inverno è davvero pericoloso? Sfatiamo una leggenda metropolitana

Il servizio si articola nelle seguenti unità operative