vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Servizio di anatomia patologica (AP)

Il Servizio, con riferimento agli animali di interesse veterinario, riconosce gli ambiti di competenza propri della patologia generale e dell’anatomia patologica.

Il servizio di Anatomia Patologica si avvale dell'impiego di metodiche istologiche, citologiche, ultrastrutturali, immunoistochimiche e di biologia molecolare applicata in situ per lo studio morfologico e l'approfondimento della patogenesi di patologie a carattere infiammatorio e neoplastico.

Servizi offerti

Il servizio di Anatomia Patologica emette, su animali o loro tessuti conferiti, referti di:

  • Diagnosi necroscopica e, su specifica richiesta, fornisce anche la relativa relazione necroscopica. Il conferimento per l’autopsia deve avvenire in orario di accettazione presso la sala anatomica del servizio. E’ operativo un servizio a pagamento offerto da soggetti terzi per il trasporto presso la nostra sede del cadavere.
  • Diagnostica ad organo isolato. Il conferimento deve avvenire in orario di accettazione presso la sala anatomica del servizio.
  • Diagnostica istopatologica su campioni prelevati mediante biopsia, reperto intraoperatorio, necroscopico mediante esame istologico e immunoistochimico. Il conferimento dei campioni (diretto o a mezzo corriere a carico del Committente) deve avvenire presso il Punto Accettazione Cassa dell'Ospedale Veterinario Universitario.
    I campioni possono arrivare al punto accettazione:
      1)   Come tessuto fissato in formalina tamponata (rapporto di 10-20 parti di formalina per unità di volume di campione per permettere una adeguata fissazione del materiale). Nel caso di richiesta di esame immunoistochimico è opportuno che la permanenza in fissativo non superi 2 giorni.
      2)   Come tessuto già incluso in paraffina o come vetrino già allestito presso altro laboratorio nel caso di richiesta di consulto.
  • Diagnostica citologica. Il conferimento dei campioni (diretto o a mezzo corriere a carico del Committente) deve avvenire presso il Punto Accettazione Cassa dell'Ospedale Veterinario Universitario.
    I campioni possono arrivare al punto accettazione: 
       1) come vetrino già allestito per l’esame citologico:
           -  specificare tipo di prelievo, sede e numero di vetrini conferiti; 
           -  ciascun vetrino deve essere riconoscibile, classificabile e deve essere evidenziato il lato in cui è presente il materiale; 
           -  nel caso si inviassero vetrini colorati, specificare il tipo di colorazione;
           -  NON fissare vetrini non colorati;
           -  i campioni devono essere ben imballati e protetti;
           -  NON mettere a contatto i vetrini, neanche indirettamente, con formalina. 
       2) come liquido patologico su cui eseguire l’esame citologico:
           -  il materiale deve essere sempre raccolto e conservato in una provetta d'emocromo con K3EDTA e mantenuto refrigerato a +4°C;
           -  le provette devono essere accuratamente chiuse e ben imballate;
           -  se possibile, inviare anche assieme alla provetta 1-2 strisci a fresco da liquido intero.

Per individuare la prestazione più idonea in base al tessuto e al sospetto diagnostico, si elencano alcuni esempi.

  • Lesioni cutanee sospette flogistiche o dermatosiche: richiedere pacchetto “biopsia cutanea”.
  • Lesione cutanea sospetta neoplastica: richiedere esame istologico (con o senza margini a discrezione del clinico).
    In caso di diagnosi di linfoma o mastocitoma, se di interesse, si possono scegliere le INTEGRAZIONI ai pacchetti (in alternativa a scegliere le singole prestazioni che sarebbero complessivamente più costose).
  • Lesione nota come linfoma o mastocitoma.
    per l’iter istologico scegliere il pacchetto corrispondente, che è più vantaggioso della somma dei costi di tutte le indagini incluse nel pacchetto stesso
  • Biopsia epatica o renale in corso di sospetta neoplasia: scegliere esame istologico.
  • Biopsia epatica o renale in corso di patologia non neoplastica: scegliere il relativo pacchetto “biopsia epatica” o “biopsia renale” .

I referti vengono inviati al Committente mediante posta elettronica o possono essere ritirati presso il Punto Accettazione Cassa dell'Ospedale Veterinario Universitario. La spedizione postale deve essere richiesta dal committente.

Spazi e strumentazione

Il Servizio è dotato di strumentazioni per l’allestimento di campioni istologici, istochimici e citologici, immunoistochimici e di biologia molecolare.

Il servizio si articola nella unità operativa

Contatti

Cinzia Benazzi

Responsabile del Servizio

tel: +39 051 20 9 7955

tel: +39 338 9345677

Sala anatomica

Orari di apertura
Dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 12:00 e dalle ore 13:30 alle 15:00.
Oltre le ore 15:00 il servizio può prendere in carico il conferimento ma non è garantita l'autopsia nella stessa giornata.

PAC - Punto Accettazione Cassa

Ospedale Veterinario Universitario

Orari di apertura
Dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 16:30.