vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Dipartimento di Eccellenza MIUR

Il Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie è stato riconosciuto tra di Dipartimenti di Eccellenza italiani qualificandosi come primo assoluto nell'Area CUN 07 – Scienze Agrarie e Veterinarie.
dip-eccellenza

Il progetto e gli obiettivi complessivi di sviluppo 

Il progetto di Dipartimento di Eccellenza del DIMEVET prende il via dal Piano Strategico Triennale di dipartimento, caratterizzato da tre Obiettivi Complessivi di Sviluppo (OCS1 - Migliorare la dimensione internazionale del dipartimento; OCS2 - Migliorare l’efficienza dell’organizzazione del rispetto dell’assicurazione di qualità; OCS3 - Promuovere la sinergia con il territorio e la società), proponendo una significativa implementazione tramite l’aggiunta di un Obiettivo Complessivo di Sviluppo (OCS4): Diventare struttura di riferimento di eccellenza di aree tematiche strategiche. Questo OCS4 si qualifica per 5 Aree Tematiche Strategiche e Centri di studio e ricerca.
 In particolare le ATS sono:

  1. Salubrità ed ecosostenibilità nella produzione e trasformazione del latte.
  2. “Blue growth”: sviluppo e innovazione di acquacoltura e pesca.
  3. Innovazione in diagnostica e profilassi delle malattie trasmissibili.
  4. Sviluppo tecnico scientifico di dispositivi diagnostici e terapie innovative in ambito animale.
  5. Sviluppo della medicina interventistica veterinaria.

Il progetto prevede inoltre azioni orizzontali qualificate dalla realizzazione di un Centro di Medicina Traslazionale e Chirurgia Sperimentale e di un Centro Studi di Medicina Legale Veterinaria, Bioetica e Biosicurezza.

Le azioni

Il progetto prevede numerose azioni di implementazione e potenziamento di personale e infrastrutture per elevare la qualità della ricerca e della didattica.

Azioni collegate al reclutamento di personale

Il progetto prevede il reclutamento di due ricercatori, due professori associati e due unità di personale tecnico-amministrativo e il finanziamento per 7 borse di dottorato, tre assegni di ricerca e visiting teachers con gli obiettivi di:

  • Innovare e potenziare le competenze nel miglioramento genetico, allevamento e valutazione dell'impatto socio-economico delle produzioni animali
  • Innovare e potenziare le competenze in medicina traslazionale e rigenerativa veterinaria, e interventistica
  • Innovare e potenziare le competenze in sanità animale, salute pubblica veterinaria e sicurezza alimentare
  • Coordinamento, gestione,  supporto amministrativo e monitoraggio del progetto

 

Azioni collegate al potenziamento delle infrastrutture

  • Potenziamento delle dotazioni della stalla sperimentale
  • Costituzione di un centro per la riproduzione dei piccoli ruminanti
  • Potenziamento degli stabulari e laboratori per animali acquatici
  • Rifunzionalizzazione spazi per terapia intensiva per piccoli animali, per sala visite bovini e piccoli ruminanti e per ciclo produttivo suini
  • Implementazione infrastrutture esistenti dedicate alla medicina traslazionale e rigenerativa
  • Completamento rete di infrastrutture per la biosicurezza (spazi di isolamento per cavalli, ovicaprini, suini, specie avicole e specie ittiche)
  • Ristrutturazione e implementazione sale di necroscopie

Azioni collegate alla Didattica

Il Progetto di Eccellenza del DIMEVET prevede una serie di azioni volte in maniera specifica alla didattica, ed includono:

  • La realizzazione della prima edizione italiana del corso di alta formazione per la didattica.
  • L’attivazione della scuola di specializzazione in "Sanità animale, allevamento e produzioni zootecniche"
  •  7 borse di dottorato.
  • La realizzazione di clinical skill labs (CSL), per un’area di 200 mq, strutturati in tre livelli (base, intermedio e specialistico) con modelli e simulatori creati che consentirà di migliorare le practical skills sostituendo l’impiego di animali.
  • L’implementazione del Portale Didattico Veterinario (PDV) per migliorare i processi di "active learning", progettare MOOC (Massive Open Online Courses), migliorare la sicurezza informatica, potenziare la sinergia tra PDV e gli altri metodi innovativi.
  • L’implementazione del database FENICE© con moduli appositi per razionalizzare l’integrazione tra attività clinica e partecipazione degli studenti e per simulare casi clinici interagendo con il PDV.
  • Il Centro di studi di Medicina Legale veterinaria, Bioetica e Biosicurezza sosterrà l'integrazione del Corso di dottorato di ricerca con un percorso in medicina legale e bioetica.

Azioni collegate all’acquisizione di attrezzature

Le principali attrezzature che saranno acquisite grazie al finanziamento del progetto sono 2 robot di mungitura, un Microscopio Elettronico a Scansione (SEM), un MALDI-TOF (Matrix Assisted Laser Desorption IonizationTime of Flight), uno spettrometro di massa, due isolatori per specie avicole, la riattivazione dell’unità di laboratorio con livello 3 di biosicurezza (BL3).